131 #WhereToGo: Todi

Quei giorni in cui si parla di andar lontano tra amici,  superare i propri confini e scoprire nuovi territori e mete.

E così tornano alla mente bei ricordi, foto che avevo dimenticato in una cartella del computer, foto della scorsa Pasquetta.

Todi -che l’Italia si sa è fatta di #cosebelle- e questa è parte della bellezza.

Un borgo a cui si accede, ancora, dalla porta dell’antica cinta muraria, che qui il tempo si è fermato ed il centro è quello che era nel Medioevo.

La passeggiata è piacevole e si arricchisce di panorami umbri, chiese ed edifici civili di epoca medievale.

La leggenda vuole che la città dovesse sorgere sulla zona pianeggiante, ma un’aquila togliendo la tovaglia dal tavolo sul quale i fondatori stavano facendo colazione e lasciandola cadere sulla cima del colle, decretò la posizione odierna.

L’area vide grandi maestri: da Vignola a Bramante,  ed è la città natale del poeta Jacopone da Todi.

Un centro storico che si percorre facilmente a piedi tra la Chiesa di San Fortunato e il Palazzo del Capitano.

Una passeggiata lungo le mura antiche dopo un ricco pranzo, che la cucina italiana è per me il top.

E visto che di mare ancor si può parlare ben poco, l’entroterra sembra la soluzione migliore per una domenica fatta di risate e tempo di qualità con gli amici.

Quando perdersi è la soluzione migliore per scoprire.

 

Those days when it comes to go away with friends, beyond our boundaries and explore new territories and places.

And so it reminded me lost memories, photos that I had forgotten in a folder on my computer, photos from last Easter.

Todi,  that Italy is made ​​of #goodthings, and this is part of the beauty.

A village in which you can still enter through the door of the ancient city walls, that here the time has stopped and the center is like in the Middle Ages.

The walk is pleasant and is enhanced by breathtaking Umbrian  view, churches and civil buildings of medieval times.

The legend says that the city should arise on the flat area, but an eagle removing the cloth from the table on which the founders were having breakfast and dropping it on top of the hill, decreed the current position.

The area saw great masters: from Vignola to Bramante and this is the birthplace of the poet Jacopone da Todi.

An old town center which can easily be descoverd on foot between the Church of San Fortunato and the Captain’s Palace.

A walk along the ancient walls after a lunch that Italian cuisine is the top for me.

And because for now we can talk not so much of the sea (always bad weather here), the hinterland seems to be the best solution for a Sunday made ​​of laughter and quality time with friends.

When getting lost is the best way to find out.

114 #WhereToGo: Todi93 #WhereToGo: Todi32 #WhereToGo: Todi23 #WhereToGo: Todi103 #WhereToGo: Todi53 #WhereToGo: Todi43 #WhereToGo: Todi121 #WhereToGo: Todi83 #WhereToGo: Todi63 #WhereToGo: Todi113 #WhereToGo: Todi74 #WhereToGo: TodiPlace: Todi (Umbria , IT)

Photos by me and a dear friend .