Benvenuti nella mia Irlanda on the road.

Inizio a raccontarvi di questo viaggio come una meta che io e il mio lui sognavamo da tanto. Poi in una fredda mattina di febbraio, quando il cielo grigio era carico di malinconia, abbiamo deciso di prenotare e partire senza aver programmato molto.

Con in mano soltanto in biglietti aerei, il primo hotel in cui soggiornare e un itinerario da me formulato ci siamo imbarcati in una gelida notte.

Ad aspettarci, all’aeroporto di Dublino, la nostra auto  noleggiata su Liligo, che è stata la nostra vera casa e salvezza nei giorni di tour.

Durante il mese di Febbraio le temperature in Irlanda sono rigide, per cui avere una macchina in cui riscaldarsi durante le visite nei punti di interesse fa effettivamente la differenza.

Abbiamo optato per un’auto automatica ( circa 60 euro per 7 giorni) e devo dire che tranne il primo impatto, la guida a sinistra non è stata affatto un problema per il mio lui. Tutto sta nel non deconcentrarsi mai e nel non agire d’istinto.

Dublino – i migliori luoghi da visitare con un itinerario a piedi

       1. Trinity College

Si parte da Dublino, qui potete tranquillamente lasciare la vostra macchina e girare comodamente a piedi.

I luoghi di interesse sono tutti molto vicini tra loro, la distanza massima non supera 1 km.

Il tour inizia dal famosissimo Trinity College e dalla sua biblioteca secolare. Sembra uscita fuori da un film di Harry Potter, vero?!

         2. Book of Keels & Biblioteca del Trinity College

Io e il mio lui abbiamo passeggiato a lungo tra le vie di questo magico college, tra profumi di antichi libri ( qui si trova anche il Book of Kells, capolavoro dei monaci amanuensi irlandesi), prati verdissimi e biciclette degli studenti che sfrecciano veloci tra una lezione e l’altra. Sarebbe un vero sogno poter studiare qui.

 

Welcome to my on the road in Ireland.

I start to tell you about this trip as a goal that my boyfriend and I dreaming from a long time. Then on a cold February morning, when the gray sky was full of melancholy, we decided to book and go without not so much planned.

With only flight tickets in hand , the first hotel to stay and a route I formulated we embarked on a cold night.

To expect us, at Dublin airport, our rented car on Liligo, that was our real home, and salvation in the days of tours.

During the month of February temperatures in Ireland are rigid, so to have a car in which heat up during visits at points of interest actually makes a difference.

We opted for automatic car (about 60 euro for 7 days) and I must say that apart from the first impact, driving on the left was not a problem at all for my him. The trick is never to lose focus and do not act instinctively.

Dublin – the best places to visit with a walking route

1. Trinity College

I start from Dublin, here you can safely leave your car and walk around easily.

All the points of interest are all very close together, the maximum distance does not exceed 1 km.

The tour starts from the famous Trinity College and its centuries-old library. It seems came  out from an Harry Potter movie, right ?!

2. Book of Keels & Trinity College Library

My boyfriend and  have walked a long time through the streets of this magical colleges, including scents of ancient books (here is also the Book of Kells, a masterpiece of Irish scribe monks), deep green and bicycles meadows of students whizzing between one classes and the other. It would be a dream to study here.

30 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 29 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 25 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino.

 

Dove mangiare – O’Neill’s Pub

Ci rendiamo presto conto che il nostro vagare si è prolungato un pochino troppo ed è già ora di pranzo… ci aspetta una bella pinta di Guinnes per riscaldarci un po’!

Optiamo per uno dei pub più famosi della città: O’Neill’s Pub, collocato proprio di fronte a uno dei simboli della città di Dublino: la statua di Molly Malone. Omonima dell’inno non ufficiale della città e porta fortuna per i turisti.

       3. Statua di Molly Malone

 

Where to eat – O’Neill’s Pub

We soon realize that our wandering has lasted a little too much and it’s already lunch time … we will have a nice pint of Guinness to warm up a bit ‘!

We opt for one of the most famous pubs in the city: O’Neill’s Pub, located just in front of one of the symbols of the city of Dublin: the statue of Molly Malone. Homonym unofficial anthem of the city and good luck for tourists.

3. Molly Malone Statue

12 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 24 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 23 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino.17 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino.10-1 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 3-1 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino.

    4. Castello di Dublino

Con la pancia piena e lo spirito alleggerito dalla birra, proseguiamo verso il Castello di Dublino. Il cielo grigio proprio non vuole lasciar spazio all’azzurro, ma i colori di questo famoso maniero arricchiscono lo skyline della città anche nei suoi momenti più malinconici.

 

4. Dublin Castle

With a full belly and a spirit lightened by the beer, we continue to Dublin Castle. The gray sky just do not want to let the blue space, but the colors of this famous manor enrich the skyline of the city even in its most melancholy moments.

28 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 20 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 22 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 8-1 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 34 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino.2-1 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino.

     5. Cattedrale di San Patrizio

La passeggiata prosegue lenta e rilassante, amo le città in cui si può evitare di prender qualunque tipo di mezzo. Dublino si gira tranquillamente a piedi ed in pochi minuti ci ritroviamo di fronte ad un altro dei luoghi d’interesse della città: la Cattedrale di San Patrizio.

L’ingresso è a pagamento ma merita molto una visita, gli interni sono veramente suggestivi.

 

5. St. Patrick’s Cathedral

The walk continues slow and relaxing, I love the city where you can avoid any type of transfer. Dublin turns easily on foot and in a few minutes we find ourselves faced with another of the places of interest in the city: St. Patrick’s Cathedral.

The entrance has a fee bu it t well worth a visit, the interior is really beautiful.

 

31 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 27 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 26 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 9-1 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 5-1 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 15 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino.

      6. Guinness Storehouse – Fabbrica della Guinness

Imperdibile se siete a Dublino è una visita alla fabbrica della Guinness, scoprirete presto che in rapporto costa meno dell’acqua.

Il complesso, affittato dal signor Guinness per 9000 anni a 45sterline ( direi che ci aveva visto lungo) è stato rimodernato ed è decisamente molto interattivo.

Si parte dal racconto degli ingredienti della famosa birra fino ad arrivare ” in cielo” al gravity bar dove gusterete la vostra pinta con una vista incredibile sulla città.

 

6. Guinness Storehouse

A must if you are in Dublin is a visit to the Guinness Storehouse, you’ll soon discover that in report the water costs less.

The complex, rented by Mr. Guinness for 9000 years to 45sterline (I would say that he was very smart) has been refurbished and is definitely very interactive.

It starts from the story of the ingredients of the famous beer up to “heaven” in the gravity bar where you can enjoy your pint with incredible views of the city.

4-1 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 13 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 16 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino.

Dove dormire ( e mangiare) – The Beacon Hotel , My Thai Restaurant

Dopo l’ultimo cheers della giornata, arriva l’ora della nostra cena e del riposo in un caldo letto.

Essendo con la macchina abbiamo preferito spostarci e dirigerci leggermente fuori città, optando per un albergo, il The Beacon Hotel con ottimo ristorante etnico ( la cucina orientale è veramente molto diffusa in Irlanda).

Ci siamo trovati in un ambiente ultra moderno con pezzi di design, le toilette sono progettate dal famosissimo Philippe Starck. Un hotel super fashion!

Where to stay (and eat) – The Beacon Hotel, My Thai Restaurant

After the last cheers of the day, it is time for our dinner and to rest in a warm bed.

Being with the car we decided to move just a little bit out the town, opting for a hotel, The Beacon hotel with great ethnic restaurant (Oriental cuisine is really widespread in Ireland).

We found ourselves in an ultra modern setting with designer pieces, the toilets are designed by acclaimed Philippe Starck. A super fashion hotel!

19 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 32 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino.18 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 14 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 7-1 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino. 6-2 Irlanda on the road: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare a Dublino.

Vi lascio anche il mio primo vlog realizzato su questo magico on the road…e alla prossima puntata alla scoperta di Belfast e un magico sito Unesco.

 

I leave you also my first vlog made in this magical on the road … and at the next episode to discover Belfast and an amazing UNESCO site.