Le grandi partenze hanno sempre quella magia che le accompagna prima, dopo e durante.

Un’attesa fatta di ricerche, emozioni nello scovare il luogo che ci piacerà tanto ammirare o la scoperta della tradizione locale capace di arrivare direttamente al cuore.

Dal 29 luglio all’8 Agosto sarò in Giappone per la prima volta in un fantastico viaggio organizzato da Blueberry Travel: il Giappotour.

Ultimi giorni prima della partenza per cui mi preparo, psicologicamente e fisicamente, ad immergermi in un mondo tutto nuovo.

Ecco qui i miei consigli, frutto di approfondimenti e ricerche sulla terra del Sol Levante.

Innanzitutto è bene controllare la validità del proprio passaporto o in  mancanza farlo ex novo.

Per il passaporto elettronico il tempo di attesa è di circa 10gg, si può richiedere presso la propria questura di riferimento. Il necessario è:

  • 2 fototessere identiche con sfondo bianco retrostante, volto scoperto e senza sorridere! Io stessa ho dovuto rifare le foto tre volte, una volta per il rossetto e le altre perchè era lo sfondo troppo in ombra.
  • un versamento da 42,50 euro tramite bollettino che potete richiedere direttamente presso Poste Italiane.
  • una marca da bollo,  da acquistare comodamente in tabaccheria, da 73,50 euro.
  • un documento di riconoscimento valido:  carta d’identità, patente o vecchio passaporto ( da portare comunque).
  • ed infine il modulo da compilare per il rilascio del passaporto che trovate direttamente nell’ufficio dove lo richiederete ( o online).

Questo è certamente il primo step ed il più importante da tenere in considerazione.

Si passa poi ai consigli che riguardano prettamente il Giappone, i suoi usi e costumi. Credo fermamente che vivere un luogo come lo fanno i propri abitanti sia il miglior modo per immergersi al meglio nell’atmosfera.

Un viaggio è prima di tutto un percorso mentale.

– Dati utili: 1 Euro corrisponde a 116 Yen, fuso orario: 7 ore avanti.

– Per il volo: il viaggio durerà circa 13 ore. Affinchè riusciate a riposare vi consiglio di comprare un cuscinetto gonfiabile a U da appoggiare tra testa e spalle.

– Per quanto riguarda la stagione estiva le temperature sono alte (30-35 gradi), simili alle nostre, ma il vero problema è l’umidità.

Molto probabilmente lascerò la piastra a casa e porterò con me soltanto un ferro arricciacapelli e tanti elastici per capelli in caso dovessi uscir sconfitta dall’umidità!

– Sandali ok! Ma ricordate di portar sempre in borsa un paio di calzini freschi di bucato. In molti ristoranti, camerini e templi c’è l’usanza di togliere le scarpe. Per quanto riguarda l’abbigliamento,  la soluzione migliore per il clima afoso è avvalersi di capi leggeri ed un giacchetto per le vostre serate! Per le donne il mio consiglio è di aggiungere in valigia un paio di tacchi, le giapponesi sono delle vere fashioniste!

Medicine; da quel che ho letto in Giappone sembra siano più leggere, è bene quindi creare un piccolo kit ( aspirina, tachipirina, antibiotici, melatonina per combattere il jetlag , imodium, gastro-protettori e antidolorifici generici).

Assicurazione sanitaria, i costi delle spese mediche sono elevatissimi, conviene sempre stipularne una. Vi posso garantire per esperienza personale che è davvero fondamentale. In ogni caso, se decideste di partire con Blueberry sarà compresa nel pacchetto di viaggio, una delle tante agevolazioni che vengono fornite da questo tour operator.

Un adattatore di corrente bipolare; in Giappone la presa è uguale a quella americana ma con una voltaggio più basso rispetto a quello europeo ( 100 Volt rispetto ai nostri 250). Se posso darvi un consiglio acquistate un adattatore universale che abbia anche delle porte usb, potrete caricare il cellulare e asciugare i capelli in contemporanea!

Un comodo zaino in cui riporre il vostro mondo. Il mio conterrà certamente reflex, power bank per non avere mai il telefono scarico, acqua, un kit makeup-medicine , contanti ( da preferire alle carte di credito) ed il passaporto.

Sapete che in Giappone presentando il passaporto avrete uno sconto notevole sull’acquisto di molti prodotti e non solo, potrete anche usufruire di moltissimi punti di accesso wi-fi gratuiti.

In ogni caso se dovesse servirvi la connessione di rete per lavoro o semplicemente per poter esser sempre attivi sui social, è possibile noleggiare un router wifi portatile ( prenotandolo al tour operator o online e ritirandolo in aeroporto) per aver internet sempre con voi ( circa 70 euro per 11 giorni).

Ed infine la “cosa” più importante di tutte: il cuore. Ogni viaggio inizia con un primo passo: predisporre il proprio io a lasciarsi emozionare assorbendo il più possibile da ciò che ci circonderà. Anche se è così diverso da noi, così lontano e a volte incomprensibile. Vedere e metabolizzare la diversità è la ricchezza più grande che un’esperienza oltreconfine può regalarci.

Vi lascio a immagini di luoghi che visiterò, con gli occhi che brillano e la mente che corre lontano, so già che tornerò diversa.

Ps se vi va di curiosare le tappe e l’itinerario completo lo trovate QUI, insieme alle future proposte di viaggio nella terra del Sol Levante e non solo.

13381250_1799347646955792_1022467106_n Cosa mettere in valigia per il Giappone? In partenza con Blueberry Travel.

Far away trips always have that magic that accompanies them before, during and after.
A waiting made of research, flush out emotions in place that we will love, or the discovery of the local tradition that goes directly to the heart.
From 29 July to 8 August I will be in Japan for the first time, in a fantastic trip organized by Blueberry Travel: the Giappotour.
Last days before departure so I prepare myself psychologically and physically, to dive into a whole new world.
Here’s my advices, the result of insights and research on the Rising Sun land.
First, it is good to check the validity of your passport or do it ex-novo.
This is certainly the first step and the most important to keep in mind.
Then, here it is some tips that purely concern Japan, its customs and traditions. I firmly believe that you have to live a place how their inhabitants do, it’s the best way to immerse yourself in the best atmosphere.
A trip is primarily a mental journey.
-Some infos: 1 Euro corresponds to 116 yen, Time Zone: 7 hours ahead (from Italy).
– As for the summer temperatures are high (30-35 degrees),  but the real problem is the humidity.
Most likely I will leave the straightener at home and I’ll bring with me a curling iron and many elastic hair if I were to come out defeated from moisture!
– Sandals ok! But remember to always carry in your bag a couple of freshly laundered socks. In many restaurants, dressing rooms and temples is custom to remove shoes. As for the clothing, the best solution for the climate is sultry use light clothing and a jacket for your evenings! For women, my advice is to put in the lugagge a pair of heels, the Japanese are true fashionistas!
– Medicine; from what I read in Japan seems to be milder, you should then create a small kit (aspirin, paracetamol, antibiotics, melatonin to combat jetlag, imodium, gastro-protective and generic painkillers).
– Health insurance, the costs of medical costs are very high, it is always worth a contracts proposed. I can assure you from personal experience that it’s really important. In any case, if you decide to go with Blueberry it will be included in the travel package, one of the many benefits that are provided by this tour operator.
– A bipolar power adapter; in Japan the outlet is equal to that American but with a lower voltage than Europe (100 Volt in spite of our 250). If I can give you some advice you buy a universal adapter that also has the USB ports, you can charge your cell phone, and dry your hair at the same time!
– A comfortable backpack for storing your world. Mine, of course will contain reflex, power bank for never having the drain telephone, water, a makeup kit-medicine, cash (to be preferred to credit cards) and passport.
Do you know that in Japan presenting a passport you will have a substantial discount on the purchase of many products and not only, you can also enjoy many access points of  free wi-fi.
In any case if it need the network connection for work or simply to be more active online, you can rent a portable wifi router (you can booking it online and withdrawing it at the airport) for internet always with you (about 70 EUR for 11 days).
And finally the most important thing of all: the heart. Every journey begins with a first step: prepare yourself to let absorbing the emotions as much as possible from what surrounds you. Although it is so different from us, so far away and sometimes incomprehensible. See and metabolize diversity is the greatest wealth that we can give us from an experience across the border.
I leave you to the places I will visit, with eyes that sparkle and mind running away, I know I will come back different.13402728_288878511500212_1214862651_n Cosa mettere in valigia per il Giappone? In partenza con Blueberry Travel. 13413494_541650006022315_494115817_n Cosa mettere in valigia per il Giappone? In partenza con Blueberry Travel.13628063_1727525037509064_268713801_n Cosa mettere in valigia per il Giappone? In partenza con Blueberry Travel. 13636096_1753510518264459_1169969415_n Cosa mettere in valigia per il Giappone? In partenza con Blueberry Travel. 13715130_1622273248083774_380314718_n Cosa mettere in valigia per il Giappone? In partenza con Blueberry Travel. 13745072_1166856780032143_224382971_n Cosa mettere in valigia per il Giappone? In partenza con Blueberry Travel. sanctuaires_temples_et_jardins Cosa mettere in valigia per il Giappone? In partenza con Blueberry Travel.

Ph. credits @visitjapanau

Per info e prenotazioni Giappotour online:

Bluberry Travel
Via Galileo Galilei 16/A
07100 – SassariTel: 079 4812011
info@blueberrytravel.it

www.blueberrytravel.it