Menu
Categories
Twin Peaks
Qualche giorno fa ho finito di vedere una delle mie serie tv preferite di sempre: Sense 8. Uno dei luoghi in cui è ambientata è proprio San Francisco, per cui mi è venuta una grandissima voglia di riportare a galla i ricordi una delle città più belle che abbia mai visto. Ma questo grande centro della California non è solo questo, è  bensì una della città con gli orizzonti più aperti al mondo. Dove si respira tolleranza e accettazione del diverso in ogni angolo. E' la città dove love is love, senza colori, lingue, generi o quant'altro. Per cui ecco qui una pagina di diario del mio viaggio realizzato a maggio scorso in collaborazione con Master Consulting, Fly Norwegian ed l'Ente del Turismo della città di San Francisco. Mi sembra d'obbligo una piccola premessa: se davvero volete immergervi nel lifestyle della città vi consiglio fortemente di optare per una casa su Airbnb. Ho avuto la sensazione di vivere in uno dei tanti film o serie tv che avevo visto esser ambientati qui: il piccolo giardino sul retro, la scala scricchiolante in legno. Gli ambienti super spaziosi, una doppia cucina o semplicemente le grandi vetrate che danno sul quartiere residenziale dove i bambini imparano ad andare in bici. Vi racconterò dei luoghi che più mi hanno colpita e dove ci siamo soffermate principalmente a scattare foto. I luoghi imperiali da vedere in città coincidono quasi sempre con le fotografie ed istantanee mentali da portare a casa e mostrare o ricordare. Union Square ed il cuore della città. Il cuore della città, la piazza principale circondata dai grandi grattacieli dove tutto scorre veloce, ma c'è sempre tempo per dare uno sguardo ai cuori qui ospitati come simbolo di una città in cui l'amore non conosce barriere. Penso che questo sia l'esatto punto in cui ho capito che nonostante sia una città della California è totalmente differente da ciò che ho visto e vissuto in passato. Ad esempio nella città degli angeli non ci sono piazze o spazi comuni dove poter semplicemente passeggiare e trovarsi con gli amici. 2)  I tram di Powell Street Qualche passo più in là troverete la storia stazione dei tram ( o meglio Cable Cars) di Powell Street.  Hanno una storia che risale al 1873 e sono essenzialmente il miglior (e più divertente) modo per muoversi in città collinare. Occhio se volete mettervi in mezzo alla strada per fotografarli, non si fermeranno mai (provare per credere) ;D 3) Pier 39: il molo e i leoni marini  Potete arrivare al famoso Pier 39 attraverso una cable car. Questo è il luogo della domenica, dove rallentare i ritmi. Fare una passeggiata sul pontile di legno circondato da locali, giostre e negozi e magari assaggiare la zuppa di pesce tipica: Clam Chowder. Ma quanto sono carini i leoni marini che affollano le piattaforme davanti al molo?! 4) City Hall Tornando verso il centro città, sicuramente non potrete perdere l'imponente City Hall (municipio). E' super fotogenico anche negli interni che però ammirerò la mia prossima volta a San Francisco! 5) Alamo Square - Painted Ladies Questa è stata una delle mie tappe preferite in assoluto. Le case in stile vittoriano affollano buona parte della città e sembrano vere e proprie case delle bambole. Le più famose sono quelle di Alamo Square, che riuscirete a scattare benissimo salendo sulla collinetta verde del parco frontestante. Ma credetemi che in tutta l'area ne troverete di meravigliose, caratterizzate da mille aspetti differenti. Ogni abitante le rende uniche, dalle lucine, a piante rampicante che le avvolgono. 6) Lombard Street: la strada più tortuosa del mondo. 7) Twin Peaks: una delle viste panoramiche più belle della città.
*