Cosmoprof

Come conoscere i migliori prodotti beauty? La mia esperienza al Cosmoprof con Cosmetica Italia.

11 aprile 2016

 

Qualche giorno fa sono stata a Bologna in occasione della più grande Fiera Italiana a tema beauty: il Cosmoprof.

Un mondo super colorato, fatto di tantissimi padiglioni e stand allestiti per presentare fantastiche novità, innovazioni e non solo. E’ una fiera in cui gli arcobaleni di colori si fondono e danno vita ad un universo profumato e tutto da scoprire.

Il mio report dei primi due giorni lo trovate direttamente in questo articolo che ho scritto per Glamour, mentre ora vi racconto la storia dell’ultimo in compagnia di Cosmetica Italia.

Devo ammettere che Continue Reading…

outfit

Coca Cola shoes: a new summer 2016 trend. Two ways to rock the same sneakers.

6 aprile 2016
IMG_0699

Oggi è uno di quei giorni che profuma d’estate. Di quelli che mi fanno sentir bene fino al midollo e mi donano una fortissima carica di energia. Quasi come se uscissi dal letargo, tanti progetti in cantiere per i mesi futuri e altri da sviluppare.

Torno a mostrarvi un outfit, anzi due, super frizzanti e perfetti per questa mezza stagione.

Unica costante le mie nuove Coca Cola Shoes che tanto vi sono piaciute su Instagram e Snapchat.

Quello che non sapete è Continue Reading…

inspiration

Veloce come il vento. Il racconto cinematografico di una storia vera.

2 aprile 2016
maxresdefault

Voglio raccontarvi una storia, un episodio della mia vita. Un traguardo sospirato e raggiunto.

Nell’ultimo periodo più che mai mi sono messa alla prova. Si sono accumulate tanti esami sul mio percorso e obiettivi difficili da raggiungere. Uno di questi è stato prendere la patente per la moto.

Fin da piccina mi ha sempre affascinato molto la velocità, l’emozione che le due ruote sanno dare… guardavo in tv i piloti percorrere le curve sempre più velocemente sfiorando a terra. E anche dopo la caduta peggiore rialzarsi.

Un po’ come accade nella vita, combattere per quel che si ama, impegnarsi, sbagliare, riprovare ed infine arrivare all’obiettivo.

Così nonostante fossi la prima ragazza che quella pista avesse visto, nonostante gli sguardi fissi e perplessi di chi mi circondava ed il sentirmi dire che una donna non può prendere la patente per la moto con marce. Io ce l’ho fatta.

 

E oggi mi trovo qui a condividere questo pezzo di vita, un traguardo e poi… una storia vera in cui ho rivisto un po’ la mia.

L’altro giorno guardavo fuori dal finestrino, come sempre curiosissima di tutto ciò che mi circonda. La mia attenzione è stata richiamata da un grande striscione fuori da un cinema in una serata romana. Ho scoperto che dal 7 Aprile nelle sale uscirà il film: “Veloce come il vento”.

Ho cercato il trailer una volta tornata a casa e mi sono emozionata, perchè c’ho visto anche se in differenti- e più piccole- misure un po’ del mio; una donna che si mette in gioco con i motori, che dimostra quanto la forza di volontà e l’impegno facciano superare ogni ostacolo.

Oltretutto si tratta di una pellicola basata su una storia vera, raccontata dal bravissimo regista Matteo Rovere,  e diffusa da Rai 01 Distribution.

La vicenda è quella della giovane Giulia De Martino (l’attrice Matilda De Angelis) proveniente da una famiglia che per generazioni ha fatto delle corse automobilistiche un motivo di vita. Lei a 17 anni decide di sfidare la pista, nonostante pregiudizi e difficoltà,  e partecipare al Campionato GT con l’aiuto del padre.

Ma poi all’improvviso tutto cambia ed è costretta a rivoluzionare il proprio mondo ed affrontare questo ambito decisamente maschile con l’aiuto di un fratello ex pilota (interpretato da Stefano Accorsi) ormai caduto nell’oblio di una vita dissoluta ma con il persistente sesto senso per la guida.

E’ un film ricco di adrenalina, alla rincorsa di un obiettivo che si porta dietro il rumore del cuore che batte forte, di una vita in cui la condivisione è tutto.

L’aiuto di un famigliare che diviene guru di vita, come per me lo è stato il mio istruttore.

Aspettando il 7 Aprile vi lascio al trailer. Continue Reading…

Blogger day, Micam

The Micam. #MarcheShoeDistrict 4

4 marzo 2016
IMG_4770

Voglio raccontarvi una storia… una storia tutta italiana, fatta di tradizioni, cultura e avanguardia.

Si tratta del #MarcheShoeDistrict volto alla sua quarta edizione.

Qualche giorno fa sono stata ospite della Camera di Commercio di Fermo alla fiera: The Micam durante la sua ottantunesima edizione .

Molti già la conosceranno, si tratta di un appuntamento molto importante per il Made in Italy italiano. Vengono mostrate in anteprima tutte le collezioni, le nuove tendenze, le innovazioni in fatto di calzature.

Insieme ai miei compagni di avventure Ilaria, Anisa, Alessia e Giulio ci siamo avventurati in questo gigantesco contenitore di idee e piccoli pezzi di arte italiana.

La regione Marche si conferma tra i principali poli calzaturifici con più di 200 stand a presenziare alla manifestazione, molti nomi noti e tanti tutti da scoprire.

Vi porto con me in questo tour a 360 gradi.

Un’esperienza a tutto tondo in quanto non si è parlato solo di scarpe, ma di molto più. Si è parlato di tradizioni passate di padre in figlio, di tecniche artigianali unite all’innovazione dei giorni correnti.

Abbiamo assistito alla nascita di una scarpa da zero, ma non solo.

Le Marche hanno infatti concesso anche un’esperienza culinaria e folkoristica con suonatori in fiera e deliziose prelibatezze tipiche.

Inizio dal principio con la mia storia e vi racconto i primi brand che mi hanno colpita maggiormente.

 

I want to tell you a story … a very Italian story, full of traditions, culture and avant-garde.

This is the #MarcheShoeDistrict in its fourth edition.

A few days ago I was a guest of the Chamber of Commerce of Fermo at : The Micam during his eighty-first year.

Many already know, this is a very important event for the Made in Italy. They are shown a preview of all the collections, new trends, innovations in footwear.

Along with my fellow Ilaria, Anisa, Alessia and Giulio we ventured into this gigantic collection of ideas and small pieces of Italian art.

The Marche region remained among the main poles shoe factories with more than 200 stands to attend the event, many well-known names and so many things to discover.

I bring with me in this 360 degree tour.

Experience all round as it is not only spoken of shoes, but much more. There has been talk of past traditions from father to son, from craft techniques combined with innovation of our days days.

We witnessed the birth of a shoe from scratch, but not only this.

Marche has in fact granted a culinary experience at the fair and folkoristica with musicians and delicious delicacies.

I start from the beginning with my story and I will tell you the first brand that I have struck me most.

Fausto Ripani.
161021

Continue Reading…

Translate »